fbpx

Tartufi salati con philadelphia e salmone senza cottura

Nunzia Bellomo
Tartufii salati con philadelphia e salmone senza cottura

Tempo di Preparazione: 20 Minuti

Tempi di Cottura:

Servizio: 8

Quella dei Tartufi salati con philadelphia e salmone senza cottura è una ricetta non ricetta vista la facilità di esecuzione, ma durante le feste anche queste “non ricette” sono fondamentali per accogliere i nostri ospiti e allo stesso tempo non farci sentire troppo impegnati in cucina.
Tartufi salati con philadelphia e salmone senza cottura si realizzano semplicemente mescolando il formaggio morbido ad un ingrediente che amiamo tanto, il salmone e impreziosendo il tutto con della gradevolissima granella.
Pistacchi, mandorle, semi di papavero.. a voi la scelta per il vostro tartufino, chiaramente se preferite quelli dolci li trovate qui
Io per non sbagliare li ho mangiati tutti e 3.
Voi con quale iniziereste l’assaggio?

View Print Layout
  • Tempo di Preparazione: 20 Minuti
  • Tempo Totale: 18 Minuti
  • Servizio: 8

Tartufii salati con philadelphia e salmone senza cottura
Una ricetta non ricetta vista la facilità di esecuzione ma durante le feste anche queste non ricette sono fondamentali per accogliere i nostri ospiti e allo stesso tempo non sentirci troppo impegnati in cucina.

Ingredienti

Ingredienti crema di formaggio:

  • 200 gr di formaggio cremoso in panetti tipo philadelphia (il mio senza lattosio)
  • 80 gr di salmone affumicato
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. lime

Ingredienti copertura:

  • q.b. granella di pistacchi
  • q.b. granella di mandorle
  • q.b. semi di papavero

Preparazione:

  • 1)

    Mettiamo il formaggio in una ciotola.
    Lo pestiamo con una forchetta fino a renderlo cremoso.
    Condiamo con pepe e un pizzico di sale.
    Mescoliamo e teniamo da parte.
    Tagliamo il salmone affumicato prima a strisce e poi a tocchetti.
    Inseriamo il salmone nella ciotola e mescoliamo ancora.
    Ultimiamo con un pochino di scorzetta di lime.

  • 2)

    A questo punto sistemiamo in 3 ciotoline la granella di pistacchi, la granella di mandorle e i semi di papavero.
    Con due cucchiaini preleviamo un pochino di crema di formaggio e lo poggiamo sulla granella.
    Delicatamente facendo già aderire una prima parte di granella giriamo la pallina così da formare una polpettina o meglio un tartufino.
    Andiamo avanti fino a terminare la crema di formaggio
    Sistemiamo i tartufi all’interno di pirottini in carta.
    Conserviamo in frigo fino al momento di servirli in tavola.

Rispondi

Ricetta Precedente Prossima Ricetta